IISS Ernesto Ascione

Via Centuripe, 11, Palermo PA - tel. 091.6734888

Passeggiata alla Cala...

Cala i manu Nell'ambito del progetto A Scuola di OpenCoesione, martedì 22 marzo, noi di “Calaimanu” (IIA ottico), supportati dai nostri insegnanti, prof.ssa De Lisi e prof. Lo Coco, e dal Dott. M. Russo presidente dell’associazione MediAzione.ADR di Palermo, siamo al porticciolo della “Cala” di Palermo per constatare dal vivo i nuovi cambiamenti di questo splendido posto.

La bella giornata ci ha permesso di intervistare gli assidui frequentatori della Cala.

Guardandoci intorno, numerosi sono gli sportivi che approfittando di qualche raggio di sole, corrono sereni respirando un po’ di aria di mare.

Il vero spettacolo però sono le numerose barche ormeggiate nel porticciolo, ognuna sembra avere una propria storia... Ognuna con il proprio nome...

Da cornice a tutto ciò...   Ci sono loro... I frequentatori della cala: pescatori, medici, insegnanti, ecc, che con tanta gentilezza hanno reso possibile la nostra intervista...

Perché........???   Chi meglio di loro, che ha vissuto questo cambiamento... Può darci delle “vere risposte” ??

Ci hanno spiegato, che prima questo posto era chiamato “porta carbone” perché molte erano le navi che attraccavano nel porticciolo, per   scaricare “il carbone” poi utilizzato dalla città come fonte di energia.

E non c'era nient'altro...

Perché a causa della mancanza di idonei depuratori, l'aria fetida rendeva impossibile stazionare nella zona.

Ma dopo i lavori di bonifica, qualcosa è veramente cambiato.A Scuola di OpenCoesione2

Il turismo locale è nettamente aumentato, molti sono oggi i turisti, anche stranieri, che si regalano un weekend nella nostra isola, ormeggiano la propria imbarcazione nel porticciolo.... E se ne vanno in giro per la città, visitando monumenti e gustando i prodotti tipici siciliani.

Numerose sono anche le mamme che passeggiano con i loro bambini, aspettando con ansia la costruzione del parco giochi nei pressi della Cala.

Tutto sembra perfetto, ma alle nostre domande, le note negative non tardano ad arrivare...

Ci spiegano, che la zona e poco controllata.... Specialmente la sera e di notte.

Frequenti infatti sono i furti a danno dei turisti.

Tante le barche violate da gente senza scrupoli.

Molte anche le cattive frequentazioni di notte, dove prostitute in cerca di clienti stazionano nei pressi del porticciolo.

Quindi, qualche controllo in più da parte delle forze dell'ordine, aiuterebbe a tenere lontani i malintenzionati.

La nostra giornata si è conclusa con la visita agli uffici dell'Assessorato Regionale Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana dove abbiamo potuto intervistare la Dott.ssa M.C. Antinoro, in qualità ex Dirigente Responsabile del servizio Turismo “Portualità Turistica” poiché la Regione Siciliana risulta essere l'ente programmatore del nostro progetto. Anche in questo caso le risposte alle nostre domande confermano i riscontri positivi in seguito ai lavori di riqualificazione.

Che dire ancora..... possiamo concludere che la nostra Palermo ha aperto una nuova finestra verso il mare..... e bisogna fare in modo che non venga mai chiusa.

Chiara Proietto

Guarda il video di CALAIMANU


fb                                                   tw

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ricerca

Accesso Utenti

Fondi strutturali

Link utili

 

 Rete Faro

 

Logo PASS

 

logo ambito 19 2

ERASMUS+

official erasmus plus logo

COT UniPA

COT Logo

Generazioni Connesse

logo Generazioni ConnesseNavigare sicuri

Avanguardie Educative

avanguardieEducative

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione